Importazioni di energia in UE - 2020

Nel 2020 ‎‎l'UE ‎‎ha importato ‎‎il 58% dell'energia consumata, poiché la propria produzione soddisfaceva solo il 42% del suo fabbisogno. ‎

‎Il mix energetico UE nel 2020 era costituito per il 35% da petrolio e prodotti petroliferi, per il 24% da gas naturale, per il 17% da fonti rinnovabili, per il 13% da energia nucleare e per l'11% ‎‎da combustibili fossili‎‎ solidi. La Russia è il principale fornitore UE di gas naturale, petrolio e carbone, che sono i principali prodotti energetici del mix energetico UE. Nel 2020 le importazioni da questa origine hanno soddisfatto il 24% del fabbisogno energetico UE. ‎

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.
 

Lunedì 28 Marzo 2022
Modificato
Lunedì 28 Marzo 2022



Altre Notizie

03/05/2022
Produzione e consumo di carbone in UE

Nel 2021 la produzione e il consumo ‎‎di carbone UE‎‎ hanno mostrato un aumento rispetto al 2020, registrando un rimbalzo a seguito dei bassi…

Leggi tutto
02/05/2022
Prezzi di gas ed elettricità in UE

Nella seconda metà del 2021 i prezzi medi dell'elettricità per uso domestico ‎‎in UE‎‎ sono aumentati notevolmente rispetto allo stesso periodo…

Leggi tutto
20/04/2022
Dipendenza UE dalle importazioni di gas

Nel 2021 il tasso di dipendenza dell'UE dalle ‎‎importazioni‎‎ di gas naturale ‎‎ è stato dell'83‎‎%. Si tratta di 1 ‎‎punto percentuale‎‎ (pp) in…

Leggi tutto