Intelligenza artificiale nelle imprese UE

L'intelligenza artificiale (IA) è un'area di importanza strategica e un motore fondamentale dello sviluppo economico. Può fornire soluzioni a molte sfide, come il trattamento di malattie o la riduzione al minimo dell'impatto ambientale dell'agricoltura. L'intelligenza artificiale offre a macchine e sistemi la capacità di analizzare il loro ambiente e prendere decisioni con un certo grado di autonomia per raggiungere obiettivi specifici.

Nel 2020 il 7% delle imprese UE con almeno 10 dipendenti ha utilizzato applicazioni di intelligenza artificiale. Mentre il 2% delle aziende ha utilizzato l'apprendimento automatico per analizzare internamente i big data, l'1% ha analizzato internamente i big data con l'aiuto dell'elaborazione del linguaggio naturale, della generazione del linguaggio naturale o del riconoscimento vocale. Un servizio di chat, in cui un chatbot o un agente virtuale generava risposte in linguaggio naturale ai clienti, è stato utilizzato nel 2% delle imprese. La stessa percentuale di imprese, il 2%, ha impiegato robot di servizio, che si caratterizzano con un certo grado di autonomia, ad esempio per svolgere attività di pulizia, pericolose o ripetitive come ripulire sostanze velenose, smistare prodotti in magazzino, aiutare i clienti nella spesa o presso punti di pagamento ecc.

Tra gli Stati Membri UE l'Irlanda ha registrato la quota più elevata di imprese (23%) che hanno utilizzato una delle quattro applicazioni di IA considerate nel 2020. Altri Paesi con grande diffusione delle tecnologie di IA sono stati Malta (19%), Finlandia (12%) e Danimarca (11%).

Al contrario, nel 2020 meno del 10% delle imprese ha utilizzato una delle quattro applicazioni di intelligenza artificiale in tutti gli altri Stati Membri. Le quote più basse sono state registrate in Lettonia (2%), Slovenia, Ungheria, Cipro (3% ciascuna) e Polonia (4%).

In Italia, nel 2020, l'8% delle imprese UE con almeno 10 dipendenti ha utilizzato applicazioni di intelligenza artificiale. 

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Martedì 13 Aprile 2021
Modificato
Giovedì 15 Aprile 2021



Altre Notizie

Ricerca e sviluppo in UE

Nel 2020 le dotazioni di bilancio pubbliche totali per la R&S in UE ammontavano a 100.786 milioni di euro, pari allo 0,8% del PIL. Queste…

Leggi tutto
Produzione di manufatti in UE

Nel 2020 la produzione venduta ‎‎di manufatti‎‎ UE è stata pari a 4.599 miliardi di euro, con una diminuzione del 7% rispetto al 2019. L'epidemia…

Leggi tutto
Scorte di investimenti esteri in UE

Gli investimenti diretti esteri (IDE) detenuti nel resto del mondo da investitori residenti UE ammontavano a 8.990 miliardi di euro alla fine del…

Leggi tutto