Futuro della popolazione: meno residenti, più anziani e famiglie più piccole - Comunicato Istat

Per l'Istat, le nuove previsioni sul futuro demografico del Paese, aggiornate al 2021, confermano la presenza di un potenziale quadro di crisi. La popolazione residente è in decrescita: da 59,2 milioni al 1° gennaio 2021 a 57,9 mln nel 2030, a 54,2 mln nel 2050 fino a 47,7 mln nel 2070.

Il rapporto tra individui in età lavorativa (15-64 anni) e non (0-14 e 65 anni e più) passerà da circa tre a due nel 2021 a circa uno a uno nel 2050.

Sul territorio entro 10 anni in quattro Comuni su cinque è atteso un calo di popolazione, in nove su 10 nel caso di Comuni di zone rurali.

In crescita le famiglie ma con un numero medio di componenti sempre più piccolo. Meno coppie con figli, più coppie senza: entro il 2041 una famiglia su quattro sarà composta da una coppia con figli, più di una su cinque non ne avrà.

Venerdì 23 Settembre 2022
Modificato
Venerdì 23 Settembre 2022



Altre Notizie

Popolazione in Abruzzo e nelle province nel 2050

Al 1° gennaio 2021 in Italia i giovani (di età compresa tra 15 e 29 anni)…

Leggi tutto
Il nuovo sistema informativo dedicato alle rilevazioni demografiche dell'ISTAT

E' disponibile online la nuova edizione di Demografia in cifre, il sito Istat dedicato alla…

Leggi tutto
Servizi per l'infanzia in Abruzzo - 2020

L'Istat pubblica il report "Nidi e servizi educativi per bambini tra 0 e 6 anni: un quadro d'insieme", contenente anche i dati della rilevazione "…

Leggi tutto