Divario pensionistico di genere in UE

Nel 2019 in UE le donne di età superiore ai 65 anni hanno percepito una pensione mediamente inferiore del 29% rispetto a quella degli uomini. Tuttavia nel tempo il divario pensionistico di genere è diminuito ed è ora inferiore di quasi 5 punti percentuali rispetto al 2010 (34%).

Sebbene le donne ricevano pensioni più basse degli uomini in tutti gli Stati Membri UE, l'entità della distanza varia notevolmente: la differenza maggiore è stata osservata in Lussemburgo, dove le donne di età superiore ai 65 anni hanno ricevuto il 44% in meno di pensione rispetto agli uomini, seguito da vicino da Malta e Paesi Bassi (entrambi 40%), Cipro (39%), Austria (37%) e Germania (36%); d'altra parte, la differenza di reddito minore tra la pensione di donne e uomini è stata registrata in Estonia (2%), seguita da Danimarca (7%), Ungheria (10%), Slovacchia (11%) e Repubblica Ceca (13%).

L'Italia, con il 32% di differenza tra la pensione degli uomini e quella delle donne, si posiziona leggermente al di sopra della media europea.

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Giovedì 04 Febbraio 2021
Modificato
Giovedì 25 Marzo 2021



Altre Notizie

Bambini a rischio povertà in UE

Nel 2020 in UE il 24,2% dei bambini (meno di 18 anni) ‎‎era ‎‎a rischio povertà o esclusione sociale‎‎ rispetto al 21,7% degli adulti (18-64 anni…

Leggi tutto
Regioni d'Europa - L'Abruzzo in UE

La pubblicazione "Regioni in Europa - Edizione interattiva 2021"offre un'ampia varietà di visualizzazioni dinamiche con brevi testi oggettivi che…

Leggi tutto
Indice di dipendenza degli anziani in UE, Italia, Abruzzo e provincia

L'indice della dipendenza degli anziani in UE‎‎ è cresciuto notevolmente negli ultimi 20 anni. Nel 2001 l'indice della dipendenza degli anziani UE…

Leggi tutto