Insegnanti in UE

Le donne rappresentavano la maggior parte di questa forza lavoro; nel 2019 il 73% degli insegnanti impiegati nell'istruzione primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore era costituito da donne (3,8 milioni), con un aumento del 6% rispetto al 2013 (3,6 milioni), mentre il numero di insegnanti maschi è aumentato solo del 2% rispetto al 2013.‎

Nel 2019 la quota più alta di insegnanti donne è stata registrata in Lettonia (87%), seguita da Lituania (85%), Bulgaria (84%), Slovenia ed Estonia (entrambe 83%), mentre il paese con la più alta percentuale di insegnanti maschi è stato la Danimarca (38%), seguita da Lussemburgo (35%), Spagna (34%) e Grecia (33%).‎

In Italia nel 2019 il 78% degli insegnanti impiegati nell'istruzione primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore era costituito da donne, 558.524 contro i 157.279 insegnanti maschi (22%); rispetto al 2013 le donne insegnanti sono aumentate di 41.433 unità e gli uomini sono aumentati di 32.757 unità.

Per approfondimento consultare l'allegato Eurostat. 

Mercoledì 06 Ottobre 2021
Modificato
Mercoledì 06 Ottobre 2021



Altre Notizie

Università

Nell’anno accademico 2020/21, negli atenei abruzzesi, ci sono stati in totale 44…

Leggi tutto
Lingue studiate in UE

Nel 2019 in UE il 59% degli alunni dell'istruzione secondaria superiore ‎‎(livello ISCED 34)‎‎ ha studiato due o più lingue straniere. Tra tutti i…

Leggi tutto