Emissioni di gas serra per occupato in UE

Dal 2010 le emissioni di ‎‎gas serra‎‎ (GHG) per persona occupata sono in continua riduzione ‎‎in UE‎, a causa di una combinazione di diminuzione delle emissioni di gas serra e aumento del numero di occupati. Nel 2020 ogni lavoratore dipendente UE ha prodotto 13,6 tonnellate di emissioni di gas serra, il valore più basso mai registrato, 4,4 tonnellate in meno rispetto al 2010.‎

‎L'intensità delle emissioni di gas serra per occupato misura i gas serra emessi dall'intera economia nazionale per persona occupata.‎

Tra gli Stati Membri UE la Danimarca (24,7 tonnellate di gas serra per occupato), l'Irlanda (23,2 t) e la Polonia (20,9 t) nel 2020 hanno emesso il maggior numero di gas serra per occupato.‎

‎Al contrario la Svezia (8,1 tonnellate di gas serra per occupato) e Malta (7,2 t) sono quelli che ne hanno emesso meno. ‎

L'Italia con 11,8 tonnellate di gas serra per occupato registrate nel 2020 si posiziona al di sotto della media UE (13,6 t).

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Venerdì 22 Aprile 2022
Modificato
Venerdì 22 Aprile 2022



Altre Notizie

28/10/2022
Le aree protette in Abruzzo

"Statistica in pillole" - n° 10 Ottobre 2022.

Infografica relativa alle aree protette (Parchi e Riserve naturali) nonché…

Leggi tutto
10/08/2022
Consumo di suolo in Abruzzo - 2021

In Abruzzo il suolo consumato al 2021 è pari a 54.210 ettari, in aumento dello 0,78%…

Leggi tutto
26/07/2022
Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici. Edizione 2022

Il 26 luglio alle ore 10, è stata presentata l’edizione 2022 del Rapporto “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici” a cura…

Leggi tutto