News

Nel 2017, 1,043 milioni di passeggeri hanno volato in Unione Europea (UE), in aumento del 7% rispetto al 2016 e del 39% rispetto al 2009. Lungo questo periodo i passeggeri relativi al trasporto aereo sono costantemente aumentati in UE. Nel 2017, il trasporto intra-UE rappresenta quasi la metà (47%) del trasporto passeggeri UE e quello extra-UE più di un terzo (36%), mentre il trasporto nazionale ha totalizzato meno di uno ogni cinque passeggeri (17%).

Per approfondimenti consulta il report Eurostat

I conti economici dell'agricoltura mostrano che la produzione agricola totale nell'Unione europea (UE) si è attestata a 432,6 miliardi di euro nei prezzi base nel 2017, in aumento del 6,2% rispetto al 2016. Nel 2017 l'equivalente del 56% (o 244,1 miliardi di euro) del valore della produzione agricola generata è stato speso per consumi intermedi (input beni e servizi), mentre il valore aggiunto lordo (cioè il valore della produzione meno il valore dei consumi intermedi) era pari al 44% (o 188,5 miliardi di euro). La combinazione del forte aumento del valore della produzione agricola e
l'aumento limitato dei consumi intermedi (+1,8%) ha comportato un forte aumento del valore aggiunto lordo (+12,4%) generato dall'industria agricola dell'UE nel 2017 rispetto al 2016.

Per approfondimenti consulta il report Eurostat

Eurostat, l'ufficio statistico dell'Unione europea, pubblica oggi gli indicatori del quadro di valutazione della procedura per gli squilibri macroeconomici.

Per approfondimenti consulta il report Eurostat

L’Istat pubblica il report sulle vittime di omicidio nel 2017.

In Italia si contano 357 vittime di omicidi, pari a 0,59 per 100mila abitanti, dei quali 234 maschi e 123 femmine, corrispondenti rispettivamente a tassi pari a 0,79 e 0,40 omicidi per 100mila abitanti.

Il tasso registrato per l’Italia è più basso di quello medio dell’Unione europea (pari nel 2016 a 1,0 per 100mila abitanti contro lo 0,7 in Italia). I paesi con i valori più alti in Europa sono Lettonia e Lituania (5,6 e 4,9 omicidi per 100mila abitanti).

In Abruzzo...

L'uffico di Statistica della Regione Abruzzo ha realizzato un report avente lo scopo di analizzare le principali cause che provocano i decessi dei residenti nella regione Abruzzo; la pubblicazione è rivolta prevalentemente ad un pubblico non specialistico e intende fare chiarezza sul fenomeno della mortalità oggetto, sempre più frequentemente, di dibattiti in occasione dell’incremento di decessi che si verificano in alcuni anni. Il forte invecchiamento della popolazione comporta, inevitabilmente, un incremento del numero dei decessi e, senza un’attenta lettura dei dati e senza l’utilizzo di indicatori specifici, le conclusioni possono essere del tutto prive di fondamento.

Studio della mortalità in Abruzzo - Edizione 2018 (Scarica il report)

Subscribe to News

L'Ufficio di Statistica

L’ufficio di statistica della Regione Abruzzo fa parte del Sistema statistico nazionale (Sistan), una rete di soggetti pubblici e privati che fornisce al Paese e agli organismi internazionali l’informazione statistica ufficiale.    continua a leggere