Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni - 2016

L'Istituto nazionale di statistica in collaborazione con gli uffici di statistica delle Regioni e Province Autonome, svolge la Rilevazione sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle Pubbliche amministrazioni Il campo di osservazione della rilevazione include le regioni e province autonome, le province, le città metropolitane, i comuni e le comunità montane. L'indagine si propone di acquisire informazioni circa la diffusione e il grado di utilizzo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle pubbliche amministrazioni. In particolare, il questionario è suddiviso in sette sezioni riguardanti informazioni strutturali e organizzative dell'ente (personale, gestione funzioni relative alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione - ICT), le dotazioni tecnologiche e l'utilizzo di reti e connessioni, l'informatizzazione delle attività, l'utilizzo di servizi telematici per acquisto di beni e servizi e la realizzazione di opere, open data e riuso del software, livello di disponibilità dei servizi offerti sul sito web, livello di trasparenza dell'amministrazione e partecipazione dell'utenza (cittadini, imprese, altri enti) e, infine le barriere all'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e una valutazione dell'impatto dell'ICT in termini di miglioramenti apportati in vari aspetti relativi all'organizzazione delle Amministrazioni contattate. Le notizie raccolte contribuiranno a completare il quadro delle informazioni disponibili sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione in uso nelle amministrazioni pubbliche e consentiranno lo sviluppo di un sistema informativo statistico in armonia con quanto definito dall'Italia e dall'Unione europea in merito alle statistiche sulla società dell'informazione (Agenda digitale europea e italiana). La rilevazione, secondo quanto indicato nel Programma Statistico Nazionale 2014-2016 – Aggiornamento 2015-2016 (cod. IST-02082), prevede la partecipazione delle Regioni e Province autonome in qualità di organi intermedi di rilevazione, ovvero quali soggetti incaricati della gestione della rilevazione presso le unità localizzate nel proprio territorio di competenza. Pertanto, ove le Regioni e Province autonome partecipino all'indagine in qualità di organi intermedi di rilevazione, le pubbliche amministrazioni locali coinvolte nella presente indagine dovranno fare riferimento all'ufficio di statistica della propria Regione o Provincia autonoma per l'assistenza alla compilazione e per l'invio del modello compilato, secondo quanto indicato nelle istruzioni riportate nel sito e nella pagina Contatti (referenti per regione). Per la raccolta dati è stato predisposto un questionario elettronico visualizzabile e compilabile solo online. Le Amministrazioni coinvolte ricevono una password iniziale e un codice ente necessari per la Registrazione e il primo accesso al questionario. Conclusa la compilazione, il questionario deve essere controllato e inviato online privo di errori. A conferma dell'avvenuta ricezione l'Istat invierà una ricevuta all'indirizzo email ordinaria indicato al momento della Registrazione. L'obbligo di risposta per questa rilevazione è sancito dall'art. 7 del d.lgs. n. 322/1989.

link utili

Eurostat ISTATCISISCoGISSISTANIstat - Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo.