28.05.2019 – Debiti residui e mutui concessi relativi alle Regioni e agli Enti locali. Anno 2018

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ha pubblicato i dati sull’Indagine sui mutui contratti dagli enti territoriali per il finanziamento degli investimenti – Anno 2018. In Italia al 1 gennaio 2019 il debito residuo degli enti territoriali ammonta complessivamente a 49.968 milioni di euro di cui 16.029 delle Regioni e 33.939 degli Enti locali; in Abruzzo il debito complessivo è di 1.008 mln (di cui quasi 6 mln della Regione e 1.003 degli Enti locali).

Tra le regioni il debito residuo più alto si osserva nel Lazio con 10.185 mln euro, ( 57,8% della Regione e 42,2% degli Enti locali). Segue la regione Lombardia con 7.094 mln euro e il Piemonte con 6.666 mln euro. Al contrario le Regioni con minor debito sono la Valle d’Aosta (80 mln euro) e il Molise (136 mln euro).

Per quanto riguarda il debito residuo pro-capite, la regione con il valore più basso è il Trentino Alto Adige (236 euro) preceduta dalla Puglia (346 euro), mentre quello più alto è dalla Regione Lazio (1.727 euro), seguita dal Piemonte (1.523 euro). L’Abruzzo con un debito pro-capite di 767 euro (quasi esclusivamente degli Enti locali), si pone al di sotto della media nazionale (826 euro).

Nel 2018 la Regione Abruzzo, come gran parte delle Regioni d’Italia, non ha contratto nuovi mutui, fanno eccezione il Lazio (1.054 mln euro), il Piemonte (83), il Friuli Venezia Giulia (20), la Basilicata (17), l’Umbria (8) e il Veneto (7); ad eccezione della Valle d’Aosta, tutti gli Enti locali hanno contratto nuovi mutui per un totale complessivo nazionale di 790 mln euro; in testa la Lombardia (232 mln euro), seguita dalla Liguria (88). Gli Enti locali dell’Abruzzo hanno contratto mutui per 28 mln euro.

L’andamento negli anni evidenzia un aumento del debito delle Regioni che passa da 6.522 mln di euro nel 2002 a 16.029 mln nel 2019, in controtendenza l’Abruzzo in cui si osserva una diminuzione del debito che passa da 43 mln nel 2012 a 6 mln nel 2019; a livello nazionale l’indebitamento degli Enti locali è diminuito: da 36.549 mln di euro nel 1999 a 33.939 nel 2019, mentre in Abruzzo si osserva un aumento da 839 mln di euro nel 1999 a 1.003 nel 2019.

Per approfondimenti sui risultati dell’indagine per il 2018 consultare:

Data: 
28/05/2019
In: