19.05.2020 - Coronavirus e commercio internazionale

Per prevenire la diffusione della pandemia COVID-19 i paesi di tutto il mondo hanno adottato una serie di misure restrittive. I dati di marzo mostrano già il loro impatto significativo sul commercio internazionale di merci.

A marzo il totale degli scambi extra-UE (importazioni+esportazioni) è sceso da 252 a 228 miliardi di euro rispetto a gennaio.

Questo andamento è stato osservato per le esportazioni con tutti e cinque i principali partner commerciali, con i maggiori cali commerciali con Svizzera (-8,5%) e Cina (-7,1%), seguiti da Russia (-6,8%), Regno Unito (-6,2%) e gli Stati Uniti (-4,2%).

Di conseguenza il commercio totale con il Regno Unito (-10,4%) e la Cina (-9,6%) è calato di più tra questi cinque partner commerciali (in termini relativi), mentre si sono osservate minori riduzioni per gli scambi con gli Stati Uniti (-3,6% ), Svizzera (-5,3%) e Russia (-7,6%). Tra gli 11 principali partner commerciali UE, la Turchia (-13,0%), l'India (-11,8%) e la Norvegia (-11,7%) hanno registrato i maggiori cali degli scambi totali, mentre gli scambi con la Corea del Sud sono diminuiti solo dell'1,9%.

Per approfondimenti consultare il Report Eurostat.

Data: 
19/05/2020
In: