16.05.2017 - Minori non accompagnati richiedenti asilo in UE

Nel 2016, 63.300 richiedenti asilo e protezione internazionale tre gli Stati Membri dell’Unione Europea (UE) sono stati considerati minori non accompagnati, un numero inferiore di circa un terzo rispetto a quello del 2015 (quasi 96.500 minori non accompagnati registrati) ma ancora cinque volte maggiore rispetto alla media annuale durante il periodo 2008-2013 (circa 12.000 ogni anno). Nel 2016, il numero più alto di richiedenti asilo considerati minori non accompagnati è stato registrato in Germania (con quasi 36.000 minori non accompagnati, il 57% di tutti quelli registrati negli Stati Membri UE), seguita da Italia (6.000, 10%), Austria (3.900, 6%), Regno Unito (3.200, 5%), Bulgaria (2.750, 4%), Grecia (2.350, 4%) e Svezia (2.200, 3%). La quota maggiore di minori non accompagnati tra tutti i giovani richiedenti asilo nel 2016 è stata registrata in Slovenia (dove il 57% di tutti i richiedenti asilo di età inferiore a 18 anni erano non accompagnati nel 2016), Italia (54%) e Danimarca (49%), seguiti da Bulgaria (42%), Croazia (36%), Regno Unito (34%), Cipro (32%) e Paesi Bassi (27%). Nel complesso dell’UE, nel 2016, i minori non accompagnati ammontano al 16% di tutti i richiedenti asilo di età inferiore a 18 anni. Nel complesso dell’UE, nel 2016, i minori non accompagnati ammontano al 16% di tutti i richiedenti asilo di età inferiore a 18 anni.

Per approfondimenti consultare l'articolo.

Data: 
16/05/2017
In: 

link utili

Eurostat ISTATCISISCoGISSISTANIstat - Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo.