03.06.2020 - Risultati economici delle imprese e delle multinazionali a livello territoriale - Anno 2017

Nel 2017 la distribuzione territoriale del valore aggiunto generato dal complesso dell’economia resta sostanzialmente invariata rispetto all’anno precedente: il 37,7% proviene dal Nord-ovest e il 25,4% dal Nord-est; seguono il Centro con il 20,5% e il Mezzogiorno con il 16,4%; l’Abruzzo con l’1,7% (12.865.184 euro) produce più calore aggiunto di Sardegna, Umbria, Calabria, Basilicata, Molise e Valle d’Aosta.

In Abruzzo nel 2017 c'erano 104.879 unità locali con 334.364 addetti e 230.770 dipendenti per un ammontare complessivo di retribuzioni di 5.311.318 euro; esse hanno fatturato complessivamente 48.552.449 euro, acquistato beni e servizi per 35.154.741 euro.

Per approfondimenti visitare la pagina Istat dedicata e il Report.

Data: 
03/06/2020
In: