Mortalità in UE

Dopo aver raggiunto due picchi significativi nella primavera e nell'autunno 2020, in UE la mortalità in eccesso ha iniziato a ridursi nei primi due mesi del 2021: 16% a gennaio e 5% a febbraio rispetto alle medie dello stesso periodo 2016-2019. 

Durante la prima fase del COVID-19, la mortalità in eccesso in UE ha raggiunto il suo primo picco nell'aprile 2020, con un aumento del 25% rispetto alla media dello stesso mese nel periodo 2016-2019. Tra maggio e luglio è stato registrato un livello più basso di mortalità in eccesso, mentre l'ennesimo aumento della mortalità è iniziato in agosto-settembre con la seconda ondata di pandemia. La mortalità in eccesso in UE è stata del 18% a ottobre e del 41% a novembre, seguita dal 30% a dicembre. 

L'italia, a febbraio 2021 ha registrato un aumento dell'1% rispetto alla media 2016-2019 riferita allo stesso mese, inferiore rispetto al valore relativo a UE27 (+5,3%).

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Lunedì 19 Aprile 2021
Modificato
Lunedì 19 Aprile 2021



Altre Notizie

17/11/2021
Mortalità in UE - Settembre 2021

L'eccesso‎‎ di mortalità ‎‎in UE‎‎ è nuovamente aumentato durante i mesi estivi. Dopo un minimo del +5% a luglio, questo indicatore è salito a +8…

Leggi tutto
15/11/2021
Consumo di sigarette in UE

Nel 2019 il 18,4% della popolazione ‎‎UE ‎‎di età pari o superiore a 15 anni ha dichiarato di essere fumatore giornaliero di sigarette. Nello…

Leggi tutto
08/11/2021
Capacità di scaldare le case in UE

Un'indagine a livello UE ha concluso che nel 2020 l'8% della popolazione UE‎‎ ha dichiarato di non essere in grado di mantenere la propria casa…

Leggi tutto