Insegnanti in UE

Le donne rappresentavano la maggior parte di questa forza lavoro; nel 2019 il 73% degli insegnanti impiegati nell'istruzione primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore era costituito da donne (3,8 milioni), con un aumento del 6% rispetto al 2013 (3,6 milioni), mentre il numero di insegnanti maschi è aumentato solo del 2% rispetto al 2013.‎

Nel 2019 la quota più alta di insegnanti donne è stata registrata in Lettonia (87%), seguita da Lituania (85%), Bulgaria (84%), Slovenia ed Estonia (entrambe 83%), mentre il paese con la più alta percentuale di insegnanti maschi è stato la Danimarca (38%), seguita da Lussemburgo (35%), Spagna (34%) e Grecia (33%).‎

In Italia nel 2019 il 78% degli insegnanti impiegati nell'istruzione primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore era costituito da donne, 558.524 contro i 157.279 insegnanti maschi (22%); rispetto al 2013 le donne insegnanti sono aumentate di 41.433 unità e gli uomini sono aumentati di 32.757 unità.

Per approfondimento consultare l'allegato Eurostat. 

Mercoledì 06 Ottobre 2021
Modificato
Mercoledì 06 Ottobre 2021



Altre Notizie

Lingue studiate in UE

Nel 2019 in UE il 59% degli alunni dell'istruzione secondaria superiore ‎‎(livello ISCED 34)‎‎ ha studiato due o più lingue straniere. Tra tutti i…

Leggi tutto
Istruzione secondaria superiore in UE

Nel 2020 l'84% della popolazione ‎‎UE‎‎ di età compresa tra i 20 e i 24 anni aveva almeno un livello di istruzione secondaria superiore: si tratta…

Leggi tutto
Istruzione terziaria in UE


Nel 2020 il 41% della popolazione dell'Unione Europea (UE) di età compresa tra i 25 e i 34 anni aveva completato l'istruzione terziaria.‎…

Leggi tutto