Consumo di materiali in UE

Il consumo interno di materiali dell'economia UE è stato di 14 tonnellate pro capite nel 2019. I minerali non metallici rappresentano la metà di questo totale, la biomassa per quasi un quarto (24%), i materiali energetici fossili per un quinto (20%) e i metalli minerali per il 5%.

In Italia il consumo interno di materiali è stato di 8 tonnellate pro capite nel 2019. I minerali non metallici (44%) rappresentano quasi la metà di questo totale, la biomassa e i materiali energetici fossili per oltre un quarto (27% ciascuno), e i metalli minerali per il 3%.

Il livello di consumo interno di materiale varia notevolmente tra gli Stati Membri UE: da 8 tonnellate pro capite in Spagna a quasi 32 tonnellate pro capite in Finlandia. Il consumo di materiale interno in ogni paese è influenzato dalle dotazioni naturali di risorse materiali, che possono costituire un elemento strutturale importante di ciascuna economia.

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat

Lunedì 22 Marzo 2021
Modificato
Giovedì 25 Marzo 2021



Altre Notizie

27/10/2021
Plastica riciclata in UE

Nel 2019, ogni persona che vive ‎‎in UE ‎‎ha prodotto 34,4 kg di rifiuti di imballaggio in plastica, di cui 14,1 kg sono stati ‎‎riciclati.‎…

Leggi tutto
27/10/2021
Rifiuti

"Statistica in pillole" - n° 10 Ottobre 2021 

Mappe sintetiche su alcuni aspetti dei rifiuti. Informazioni complete e…

Leggi tutto
11/10/2021
Report Rifiuti 2021

La pubblicazione fornisce un quadro complessivo sui rifiuti: dalla loro definizione e classificazione alla descrizione delle varie tipologie di…

Leggi tutto