Turismo in UE

Nell'estate del 2021 il turismo ha mostrato segni di ripresa a seguito della pandemia di Covid-19 in corso. ‎

‎Agosto 2021 ha mostrato i segnali più promettenti di ripresa ai dati pre-Covid in termini di numero di notti trascorse in ‎‎strutture ricettive turistiche‎‎ in UE, come ‎‎hotel,‎‎ ‎‎vacanze e altri alloggi per soggiorni di breve durata‎‎ e ‎‎campeggi.‎‎ ‎‎ Agosto 2021 ha registrato un calo del 20% rispetto ad agosto 2019, mentre agosto 2020 ha visto un calo del 30% rispetto ad agosto 2019. Questi segnali di ripresa si sono visti anche a luglio (-29% nel 2021; -40% nel 2020) e a giugno (-51%; -70%);  ‎al contrario, per tutto il 2021, aprile ha registrato il calo maggiore del numero di pernottamenti in strutture ricettive (-81% rispetto ad aprile 2019). Tuttavia aprile 2020 ha visto un calo del 95% rispetto ad aprile 2019. 

Durante i tre mesi estivi, da giugno ad agosto 2021, sono stati spesi 856 milioni di notti in strutture ricettive UE, con un calo del 31% rispetto all'estate pre-Covid del 2019; nello stesso periodo in Italia sono stati spesi 164 milioni di notti presso strutture ricettive, con un calo del 23% rispetto all'estate pre-Covid del 2019.

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Lunedì 15 Novembre 2021
Modificato
Lunedì 15 Novembre 2021



Altre Notizie

03/12/2021
Turismo Area Parco Velino

Nel 2020 rispetto al 2019 gli arrivi dei turisti nell'AREA Parco VELINO (AQ) sono diminuiti del

Leggi tutto
29/06/2021
Alloggi brevi in UE


Nel 2019, l'ultimo anno prima che la pandemia di COVID-19 colpisse il settore turistico, gli ospiti hanno trascorso più di 554 milioni di…

Leggi tutto
28/06/2021
Turismo in UE

Nell'ultimo anno il turismo è stato tra i settori più colpiti dalla pandemia di COVID-19 a causa delle restrizioni di viaggio e di altre misure…

Leggi tutto