Indice di dipendenza degli anziani in UE, Italia, Abruzzo e provincia

L'indice della dipendenza degli anziani in UE‎‎ è cresciuto notevolmente negli ultimi 20 anni. Nel 2001 l'indice della dipendenza degli anziani UE era del 25,9%, il che significa che c'erano poco meno di quattro adulti in età lavorativa (20-64 anni) per ogni persona di età pari o superiore a 65 anni. Fino al primo gennaio 2020 il rapporto è andato sempre aumentando fino al 34,8%, il che significa che c'erano poco meno di tre adulti in età lavorativa per ogni persona di età pari o superiore a 65 anni. ‎

‎A partire dal 1° gennaio 2020 alcuni degli indici più elevati erano concentrati in Germania orientale, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Portogallo e Finlandia. La maggior parte di queste ‎‎regioni‎‎ erano prevalentemente rurali, montuose o relativamente remote, dove è probabile che i più giovani abbiano lasciato la regione per continuare i loro studi o cercare lavoro.‎

In Italia, nel 2020, l'indice della dipendenza degli anziani era pari al 39,4%: tra le regioni con l'indice maggiore troviamo Liguria (51,2%) e Friuli-Venezia Giulia (46,3%), mentre in fondo alla graduatoria troviamo la Campania con il 31,7%; l'Abuzzo con il 41,2% si posiziona leggermente al di sopra del valore medio italiano (39,4%): a livello provinciale l'indice maggiore è quello della provincia di Chieti (42,7%), seguita da quella dell'Aquila (41,1%), di Pescara (40,0%) e Teramo (39,4%).

Nei prossimi tre decenni si prevede che gli indici di dipendenza degli anziani aumenteranno in tutte le 1.169 regioni UE, ad eccezione dell'Harz, la regione più occidentale della Sassonia-Anhalt, in Germania; secondo le proiezioni nel 2050 l'Italia registrerà un indice di dipendenza degli anziani pari al 66,5%, mentre nelle province abruzzesi l'indice varierà tra il 73% di Chieti e L'Aquila e il 68% di Teramo e Pescara.

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Venerdì 01 Ottobre 2021
Modificato
Venerdì 01 Ottobre 2021



Altre Notizie

Bambini a rischio povertà in UE

Nel 2020 in UE il 24,2% dei bambini (meno di 18 anni) ‎‎era ‎‎a rischio povertà o esclusione sociale‎‎ rispetto al 21,7% degli adulti (18-64 anni…

Leggi tutto
Regioni d'Europa - L'Abruzzo in UE

La pubblicazione "Regioni in Europa - Edizione interattiva 2021"offre un'ampia varietà di visualizzazioni dinamiche con brevi testi oggettivi che…

Leggi tutto
Immigrazione in UE

Immigrazione in UE

Nel 2020 a 137.800 cittadini di paesi terzi è stato negato l'ingresso nel territorio UE, mentre 557.500 sono stati…

Leggi tutto