Passaggio istruzione-lavoro in UE

Come evidenziato nell'annuario regionale di Eurostat, nel 2020 in UE il tasso di occupazione ‎‎‎‎dei neolaureati provenienti da programmi di ‎‎formazione professionale‎‎ nell'istruzione secondaria superiore o post-secondaria non terziaria (come coperto dai livelli ‎‎ISCED ‎‎3 e 4) era pari al 76%, inferiore di 6 ‎‎punti percentuali‎‎ (pp) all'obiettivo 2025 a livello UE per i neolaureati provenienti da programmi professionali, che mira ad almeno l'82% entro il 2025. 

Tra le 192 Regioni per le quali sono disponibili i dati (per periodi di riferimento misti che coprono il periodo 2018-2020), ci sono state cinque regioni in cui tutti i neolaureati hanno trovato lavoro con successo (100%). Si tratta di Flevoland e Zelanda nei Paesi Bassi (entrambi dati 2020), Lussemburgo e la vicina regione di Treviri in Germania (entrambi dati 2019) e Övre Norrland in Svezia (anche dati 2019).‎

I tassi di occupazione più bassi per i neolaureati sono stati registrati nelle Regioni meridionali UE: c'erano 20 regioni in cui meno della metà di tutti i neolaureati aveva trovato lavoro e queste erano situate in Grecia, regioni prevalentemente meridionali della Spagna, regioni prevalentemente meridionali dell'Italia, nonché dipartimenti francesi d'oltremare.

In Italia sono stati registrati i tassi di occupazione regionali più bassi di tutta l'UE, precisamente in Campania (33%), Calabria (26%) e Sicilia (25%), mentre i tassi più elevati sono stati registrati nella provincia autonoma di Bolzano (88%), in Veneto (79%), Friuli Venezia Giulia (72%)Emilia Romagna e Lombardia, rispettivamente 71% e 66%; L'Abruzzo con il 59% si posiziona al nono posto a livello nazionale, collocandosi davanti a Piemonte (58%), Marche (57%), Liguria (50%) e Lazio (45%).

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Lunedì 08 Novembre 2021
Modificato
Lunedì 08 Novembre 2021



Altre Notizie

29/09/2021
Rischio professionale di Covid 19

Oggi Eurostat pubblica una ‎‎relazione statistica‎‎ sullo status giuridico del COVID-19 come infortunio sul lavoro e/o malattia professionale a…

Leggi tutto
28/09/2021
Occupazione nello sport in UE

Nel 2020 in UE 1,3 milioni di persone erano impiegate nel settore dello sport‎‎,‎‎ pari allo 0,7% dell'occupazione totale. I Paesi UE con la più…

Leggi tutto
24/09/2021
Lavoro da casa in UE

Molte persone hanno iniziato a lavorare da casa in seguito all'introduzione delle misure di distanziamento sociale in risposta alla pandemia di…

Leggi tutto