Energia rinnovabile in UE

Nel corso del 2020 la minore domanda di energia causata dalle misure legate al lockdown per la pandemia di COVID-19 ha colpito in modo significativo alcune categorie di carburante. Le energie rinnovabili costituiscono un’eccezione, continuando la loro crescita soprattutto nella produzione di elettricità.‎

Nel 2020 la produzione di elettricità da combustibili fossili ha continuato a diminuire registrando il suo punto più basso: da 1.226.156 ‎‎Gigawattora‎‎ (GWh) nel 1990, a un picco di 1.584.005 GWh nel 2007, a 1.133.402 GWh nel 2019 e 1.022.589 GWh nel 2020 (diminuzione del 9,8% rispetto al 2019).‎

Nell'ultimo decennio si è avuto un notevole aumento della produzione di elettricità da fonti rinnovabili. Secondo i dati preliminari per il 2020, la produzione di elettricità da fonti rinnovabili ha superato per la prima volta quella dei combustibili fossili. La quota nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili è aumentata nel tempo, da 303.279 GWh nel 1990 a 979.866 GWh nel 2019. I dati provvisori per il 2020 mostrano un ulteriore aumento a 1.052.582 GWh, che era di 29.994 GWh in più rispetto alla produzione di combustibili fossili.‎

Per approfondimenti consultare l'allegato Eurostat.

Mercoledì 30 Giugno 2021
Modificato
Mercoledì 30 Giugno 2021



Altre Notizie

01/12/2021
Energia in Abruzzo 2021

L’Ufficio di statistica della Regione Abruzzo presenta il report aggiornato sull’energia contenente gli ultimi dati disponibili relativi al 2019…

Leggi tutto
10/11/2021
Bilancio energetico in UE

Eurostat ha messo a punto uno strumento interattivo molto utile per avere una panoramica rapida e interattiva dei bilanci energetici in Europa e…

Leggi tutto
18/10/2021
Produzione di petrolio in UE

Negli ultimi dieci anni in UE la produzione di petrolio, dannoso per ‎‎l'ambiente, ‎‎è diminuita in modo significativo. Nel 2020 sono state…

Leggi tutto